sabato 22 agosto 2009

Quando parto.. parto!....

"Quelle volte.. ci sono di quelle volte che proprio non ci stai dentro, come fossi la schiuma di una birra appena spinata, sale sale sale... e appena tocca l'orlo esterno del bicchiere sembra voler esplodare.. invece, invece si vomita addosso, sul suo bell'abito fatto di condensa opaca che veste benissimo su quel vetro lucido e scintillante quando le luci attraversandola solleticano le bollicine che salendo se la ridono, in barba al loro triste destino che le porterà in superficie... per liberarsi così delle loro urla invisibili. Ed è proprio in quelle volte che penso di non starci dentro, e mentre mi perdo tra un "profumo" mai sentito, respiro, sento l'aria.. ma non sento vita. Passo ai ricordi, gli ultimi, i più freschi.. stanno lì, oziano svaccati sul divano del mio cervello, ogni tanto una scarica elettrica partita dai centri nervosi li rinvigorisce ma.. è più forte di loro, e poi fanno male certi ricordi... ti spaccano dentro. Allora svicolo per i corridoi stretti stretti dei miei occhi, guardo immagini.. quindi ricordi, quindi stimoli elettrici a quei 4 coglioni sul divano che saltan per aria e si riadagiano come piume.. in un dolore indescrivibile. Quelle volte.. ci sono di quelle volte che proprio non ci sto dentro, poi passa, tutto passa, ma proprio tutto capito!!... e quello che resta cos'è!?... tutto questo discorso confuso e pesante, anche la foto.. cazzo centra stà foto?? bel disegno ok, ma non centra niente con tutto il resto, il resto di che?!?!... di me."

Non è vero.. sta Foto ce l'ha un senso, anche questo Post... ma non ve lo posso dire.

4 commenti:

Maraptica ha detto...

...così non vale. Un indizio? ;)

paranhouse-hurt mao ha detto...

questo è come un "grande classico" del paranoismo... puoi leggere quello che vuoi, o semplicemente puoi chiudere il libro stando attenta a non fare le orecchie alle pagine.

Caiao SarahMaraptica...

Rita ha detto...

Ti ho 'conosciuto' da poco tempo(attraverso 'Il liberopensieroroberto');è pur vero che non so come chiamarti,ma mi piace quello che scrivi ed il tuo modo di esprimerti,voglio con tale commento fartelo sapere.

Rita ha detto...

Ti chiamerò anch'io Mao,va bene?
Mi ricorda il gatto,mah...è simpatico!