giovedì 5 agosto 2010

Sostenersi........



... " per volare, non bisogna avere paura del vuoto. "...

... o quanto meno bisogna avere quel pò di paura adrenalinica che ti permetta di rischiare, di sentire quell' aria sostenerti lì, nel caos, per non tenere i piedi nel fango e ne tanto meno troppo in alto, dove l' ossigeno inizia a mancare e si comincia a sognare, l' incredibile.
Bisogna saper stare dove le correnti ti possono sostenere, e le correnti lo sappiamo... cambiano spesso velocità e direzione, l' unica certezza è l' assenza di quel benedetto & maledetto vuoto, da sopportare con le nostre stesse ali, grandi come un bell' abbraccio....

" Ci sono momenti che non sono momenti, anche se vinci il vuoto. ".....

... perchè, per quanto sia... è la verità che conta, e la verità ora stà nei silenzi del vuoto....

4 commenti:

Maraptica ha detto...

Io, personalmente, non riesco mai a trovare quel "livello" giusto dove posizionare i miei sogni. O troppo in basso (in genere) o troppo in alto (raramente, per la gran paura di venire giù a picco). Che poi, che senso ha sognare, se lo si fa con la paura?! Non mi capirò mai per certe cose. Ciao amico mio! ;)

paranhouse-hurt mao ha detto...

scarogX Sarah: infatti, l' equilibrio è difficile da trovare e mantenerlo, sostenerlo appunto, sono le verità che ci rendono veri, forti e fragili insicuri allo stesso tempo, trovare un equilibrio.... roba per supereroi.

ciao SarahMaraptica.....

Anonimo ha detto...

...a volte quei silenzi del vuoto,
creano correnti che percorrono la pelle,come la fresca brezza che saluta l'estate...e lì...proprio lì...quel brivido è più forte di qualsiasi altra cosa...

Valentina

ps: baciotti!!!

paranhouse-hurt mao ha detto...

X Vale: sì... però, quei silenzi tarpano anche le ali... così, con superficialità e indifferenza apparente. Poi... le ali servono a volare, ma senza una meta... volare è più difficile.

ciao Vale....