giovedì 29 aprile 2010

Situazioni anomale che toccano Qualcosa da qualche parte

...siga fumata.. musica.. cappuccio (a creare la zona d' ombra, tipo un confine).... pronto!! ma lo ero già da prima...

PS: stasera alle 20:50 circa sono rientrato in casa, e l' impatto con l' ambiente è stato strano... ho avvertito subito un' odore.. credo che fosse quello di casa, quello vero.. per la prima volta dopo 9 anni ho sentito veramente l' odore di casa mia??... non saprei, ma la sensazione è stata di entrare in un posto dove non ero mai stato.. anche la casa stessa era diversa... irriconoscibile come quell' odore.. strano, fino ad oggi questo era una delle poche certezze che avevo... a suo modo, sta casa.. rimane una mia certezza....

" Vieni, vieni a toccarmi.. lo puoi fare, l' hai fatto tante volte, puoi continuare se credi... oppure puoi anche solo fare finta.. hai fatto anche questo, ma è successo perchè t' ho lasciato entrare, perchè volevo quel tocco leggero che solo tu sai dosare, senza premere, senza esitazione.. anche quando da un dito la tua mano si apre e mi afferra, mi stringe nel caldo del tuo palmo, è in quel momento che mi sento vivo.. è in quel momento che mi sento morire... è così che sento la lama fredda diventare fuoco e bruciare la mia essenza.... " ma non è solo questo, non è tutto qui, c' è molto di più sotto, e che non si vede..non lo possono vedere e sapere tutti....

Oggi ho passato diverse ore a leggere.. sottolineare.. fotografare.. respirare profondamente.. e ascoltare tutta l'aria che su di me andava ad impattare.. sembrava volesse spolverarmi di dosso qualcosa, e credo che mi abbia spogliato di molte poche domande.. ma senza lasciare risposte, mi sa che a quelle ci dovrò pensare da solo...

A volte... il coraggio, l' orgoglio, l' amore, la passione, la verità, la "fame", la sincerità, la follia, la delicatezza, le incomprensioni, la rabbia, i silenzi, e tutto quello che riesce ad entrare nella cesta, a volte.... a volte è tutta frutta fuori stagione.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

aria voglio ariaaa....ahhhhh..per riempirmi le osssa i polmoni i tessuti i fianchi dietro le orecchie trai capelli le ascelle i denti! ahhh! ariaaaahhhhhhhhh.

debora

Maraptica ha detto...

Quell'odore che hai sentito per la prima volta, quell'odore lì... è diverso ed unico per ognuno di noi. Ma essenziale per la pace dei sensi. Quando apro la porta di casa mia sento il mix della vita che mi sono scelta, e per un breve, minuscolo, istante, sono felice :*

paranhouse-hurt mao ha detto...

X Sarah: dici bene.. ognuno ha il proprio odore di casa e quello che ci portiamo addoso sulla pelle... e che ieri.. era una giornata strana, così...

ciao SarahMarapitica...

X debora!?!?: oggi pomeriggio, se sei stata al mare.. avrai avuto le sensazioni che hai descritto... perchè di aria ce ne stata, bella e tanta e avvolgente... sempre che tu ci sia stata al mare.... ;-) !!

ciao debora!?!?

Rita ha detto...

Mi hai fatto pensare alla frutta:ci vuole più o meno tempo per maturarla e anche per la rabbia,l'orgoglio,la paura...ci vuole tempo per metabolizzarle.

paranhouse-hurt mao ha detto...

X Rita: ci vuole tempo per troppe cose e.. il tempo è quello che è !!.. niente sconti come sempre !!

ciao Rita ;-) !!