martedì 5 aprile 2011

Quella Cosa... piccola !!



" Era una piccola cosa, ma era pur sempre una cosa, e le cose di solito o muoiono o crescono. E questa non aveva l' aria di voler morire. Passarono gli anni. Questa cosa cresceva, come un bambino, in modo microscopico, ogni giorno. "

(Tu più di chiunque altro - Miranda July.)

Non so nemmeno come spiegarla sta cosa.. forse è la crescita interiore, o forse l' amore, o forse la semplice consapevolezza che le cose, in generale, hanno un loro percorso e che noi ne facciamo parte, siamo parte integrante di Una crescita inconsapevole solo finchè non ne vediamo i pregi o i difetti, poi, la consapevolezza appunto, ci fa vedere a che punto della crescita siamo arrivati. Non so.. forse è così, e le piccole cose spesso non le avverti.. ma poi, una volta cresciute, saranno forse gli Alberi dove ripararsi dal Sole o dalla Pioggia... saranno la nostra sicurezza... ogni giorno. Forse.

5 commenti:

prendimi l'anima ha detto...

alla fine le piccole cose sono quelle che ci sconvolgono...e capiamo dopo. con il tempo....un abbraccio

Maraptica ha detto...

Le piccole cose sono quelle che durano più a lungo. Crescono con costanza e pazienza e sono radicate nella certezza dell'essere. Come gli alberi da te nominati :)
p.s. Foto da urlo Mao!

paranhouse-hurt mao ha detto...

X Lucia: infatti... ci sconvolgono, e quando arriva il tempo in cui le capiamo, significa che la crescita è in atto, mi sembra!!

baci Lucia.

X Sarah: vero anche questo.. si radicano e aggiungo sdradicano i periodi di stasi.. che erano tali solo perchè non eravamo coscienti di quei cambiamenti.
Grazie x il compli della foto...

un abbraccio SarahMaraptica.

Rita ha detto...

Leggendo questo post Mao mi hai fatto considerare che 'quella piccola cosa' è di genere femminile, che la si chiami:
crescita,maturità,interiorità,consapevolezza,parte nascosta...
Ed è bella e di vero effetto la foto: mi piace,bravo MAO!

paranhouse-hurt mao ha detto...

X Rita: bè.. come sempre mi fa piacere la "libera interpretazione" dei miei Post, sempre.
Comunque la mia visione è un pochino più generica.. nel senso che dentro c' è un uomo, o una donna, o delle piante, o chissà quante altre cose.. o delle sensazioni... che possono provare tutti, e che per tutti si sviluppano in crescita prima o poi.
Ed è anche vero che non sono sicuro di aver spiegato esattamente quello che sentivo.. a volte nemmeno io trovo il modo migliore per dire ciò che provo, questo è uno di quei casi.
Grazie per quello che hai detto sulla foto :-) !!

un abbraccio Rita.