sabato 16 aprile 2011

Può essere una goccia, ma è come l' Oceano. (T.T.)



... e che poi.. così, ti senti che devi far uscire una parte di te, proprio quando pensi che dovresti farlo, e poi non lo fai, anche se sai che stai sbagliando a non farlo, perchè sai che non farlo non cambiarà le cose.. allora dovresti.

... ognuno di noi ha un percorso a volte, un viaggio dove la destinazione è il viaggio stesso.

... ci sono Organi che sono come vecchie scatole su in soffitta, ogni tanto.. quando si fa pulizia bisogna aprirli e vedere cosa ce dentro, e lasciarli respirare.

... la Fantasia passa dal Cuore, dicono, allora io che sono scettico/curioso... dovevo esserne sicuro.

... quell' uccellino, un pettOrosso, lo vedevo felice nel suo cinguettare, allora ho pensato che liberandolo lo avrei reso ancora più contento, così ho aperto la "gabbia" toracica, ha messo fuori la testolina, ma non è volato via, il punto era un' altro... "un uccellino in gabbia, non canta mai per gioia.. ma per rabbia!" mi ha detto!!

... ti avrei amato per tutta la vita, se solo non si fosse inceppata la zip proprio sul più bello, ogni volta.. ogni santa sacrosanta volta, succede.

... "tiralo fuori" mi disse, ed io che già gasato che mi sbottonavo la patta e lei che mi interrompe per dirmi: "ma non quello lì invornito, il cuore!!".. ecco, l' unica volta che la zip non si era inceppata!! Poi si pentii che avessi tirato fuori il Cuore invece del pisello... vabè, cose della vita!! (da non collegare alla frase di sopra.. quella è un' altra storia, VERA!)

... a proposito di Cuori, in spiaggia oggi ne ho visti a migliaia... tutti scricchiolavano sotto i miei piedi, era impossibile evitarli... forse stavo infrangendo i sogni di qualcuno/a da qualche parte nel Mondo, poi ho pensato che da qualche altra parte nel Mondo, qualcun' altro stava facendo la stessa cosa con me su qualche spiaggia Neozelandese o Canadese, chessò!!.. così inconsapevolmente, allora mi son detto: " bè, almeno faccio una patta e non mi sento in colpa !!"

... mi piace andare a vedere il mare in questa stagione, mi sembra un camaleonte e i gabbiani piccoli moscerini bianchi, e lì seduto sui frangiflutti.. mi piace sentirmi un tutt' uno con gli scogli mentre la musica dell MP3 fa a cazzotti col vento.. sì, mi piace.

... con la fotografia cerco di esprimermi, di liberarmi, di dire qualcosa, qualcosa di me, ma... le mie parole e quell' Organo insieme, non si capiscono.. non si intendono bene a volte, spero che le mie "finestre" silenziose rendano l' idea, perchè è l' unico modo che ho per dirvi chi sono.

... voglio dire due cose: due cose!!

... le due cose vere che avrei voluto dire.. sono nel discorso della fotografia, e ci siamo capiti, vedrò in futuro di tirare su le serrande.

... "questo è il primo giorno del resto della mia vita." (citazione)!!.. mi sembra che sia così, almeno, mi piace pensarla così, perchè mi sa di rinascita ogni giorno, anche quando sarà il secondo giorno del resto della mia vita, già.

... sono un bel Rospo, ma non di quelli che si fanno "sgiogiare" dalle auto attraversando la strada.. io sono uno di quelli che si becca la macchina che sbanda e finisce fuori strada che si cappotta e mi "sgiogia" direttamente lì nel mio bel fossato fangoso mentre sto dicendo: "ma che CRAcchio è sto CRAsin.." ciao!. PS: tutti gli occupanti della macchina si sono salvati eiettandosi poco prima dello schianto, ovviamente!!

... "Non ti ho amato per noia, o per solitudine, o per capriccio. Ti ho amato perchè il desiderio di te era più forte di qualsiasi felicità. E lo sapevo che poi la vita non è abbastanza grande per tenere insieme tutto quello che riesce a immaginarsi il desiderio.[***] Succede. Uno si fa dei sogni, roba sua, intima, e poi la vita non ci sta a giocarci insieme, e te li smonta, un attimo, una frase, e tutto si disfa. Succede. Mica per altro che vivere è un mestiere gramo. Tocca rassegnarsi. Non ha gratitudine, la vita, se capite cosa voglio dire. Gratitudine."
(Oceano Mare - A. Baricco)

... "Voleva rispondergli un sacco di cose, il vedovO Mavro. Ma quando ti viene quella voglia di piangere pazzesca, che proprio ti strizza tutto, che non la riesci a fermare, allora non c' è verso di spiccicare una sola parola, non esce niente, ti torna tutto indietro, tutto dentro, ingoiato da quei dannati singhiozzi, naufragato nel silenzio di quelle stupide lacrime. Maledizione. Con tutto quello che uno vorrebbe dire... E invece niente, non esce fuori niente. Si può esser fatti peggio di così?"
(Castelli di rabbia - A. Baricco)

... la cosa bella o brutta e che non mi viene da piangere.. magari rosico, ma sorrido e vado avanti... così. Quelle, le Lacrime, è meglio conservarle per i momenti di gioia, mi sembrerebbero spese meglio così mi sa, no!?!

7 commenti:

Anonimo ha detto...

senza parole......per il post i pensieri le citazioni le emozioni per l'insieme di tutte queste cose e naturalmente per la foto, geniale e fortemente bella per il suo significato..
Mao? sai che il calabrone non può volare a causa della forma e del peso del proprio corpo in rapporto alla superficie alare,ma il calabrone non lo sa e perciò lui continua a volare.

Fra' ha detto...

hai ragione le lacrime dovrebbero essere usate solo x i momenti di gioia. =)
Fra'

paranhouse-hurt mao ha detto...

X Anonimo/a (hornet): grazie...
Sì, la sapevo la storia del calabrone che vola anche se in teoria non potrebbe... ma sicuramente una spiegazione naturale c' è, e questo il calabrone lo sa inconsciamente.. e vola tranquillo e spensierato :-) !!

X Frà: ... e che a volte sono così pochi i veri momenti di gioia che valgono la pena di spendere delle lacrime che si finisce spesso per regalarle alla tristezza, che ovviamente le prende su volentieri.. !!
Grazie di esserti fermato/a qui.. :-) !!

prendimi l'anima ha detto...

si, sicuramnete sarebbero ben spese, con la gioia....un abbraccio

paranhouse-hurt mao ha detto...

X Lucia: sarebbero, sono, saranno... anche se a volte si sorride amaramente, va bè.. saranno comunque sorrisi, e poi.. meglio vederle al positivo via...

un abbraccio a te cara Lucia.

Maraptica ha detto...

Sarebbe bello averla quella zip lì, in quel preciso posto. Aprirla e tirare fuori questo muscolo che decide della nostra vita, della nostra mente... senza una goccia di sangue. Mettersi in stand by per qualche oretta. Ma mai, viverne senza... :)
p.s. Ti depiliiii femminucciaaaa gna gna gna :-P
;)

paranhouse-hurt mao ha detto...

X Sarah: vero.. senza una goccia di sangue, come a dire che anche lui tiene qualcosa per se, dentro di se... che non vuole o non può mostrare.

PS: fino a pochi minuti prima di quello scatto ero ancora "peloso".. non che io abbia mai avuto un petto particolarmente villoso, però, vabè!! Comunque è stata un' esigenza, se no non avrei potuto disegnare quell' immagine, infatti, in realtà, il progetto iniziale prevedeva un soggetto femminile, ma.. come spesso accade, queste "amiche" che prima si rendono disponibili poi, si tirano indietro e se dovevo aspettare di trovare qualcuna sarei diventato vecchio, quindi, come dice il detto: Chi fa da se, fa per tre!.. ed io aggiungo.. che fa anche meglio di tre!!
Comunque ricresceranno.. o forse no :-) !!

Un abbraccio Abrasivo SarahMaraptica :-)) !!