sabato 27 giugno 2009

Mentre la città....


... inesorabilmente veniva ighiottita dalla luce dell'oscurità, anch'essa si risvegliò come me, aprendo gli occhi, guardandoci, con stupore lei mi chiese.. "cosa fai?!?.. mi fotografi mentre dormo?!? non è carino nei confronti di una signora!!", gli risposi così.. " non ho potuto resistere al tuo fascino millenario..", poi, le parole si persero per strada.. troppe cose da chiederle e dirle, ma aveva capito cosa dicevano i miei occhi, così lei sorrise quasi impercettibilmente e si voltò dall'altra parte restando sdraiata sul fianco e mostrandomi il suo bel culo semi scoperto dal lenzuolo della notte, che come seta le cadeva addosso prendendo tutte le sue eleganti formosità, restai ancora un pò lì ad osservarla, in silenzio, poi mi incamminai piano piano verso l'uscita della realtà, e tornai a dormire.. e sognare d'aver parlato con la città, stringendo al petto la macchina fotografica come fossi un bambinino col suo orsacchiotto a 5 anni, quando fuori tutto è tranquillo e i sogni sono un pò meno sogni.


A Ravenna... con affetto!!

2 commenti:

Maraptica ha detto...

Le foto sono strabelle... le parole non di meno :* Sempre più bravo eh?! (e sempre meno errori grammaticali!) Hahahahahahhaha! Un enorme abbraccio

paranhouse-hurt mao ha detto...

Grazie dei complimenti, sei sempre molto gentile Sarah... allora sta volta tocca a me offrire il birrino eeh!! :), l' abbraccio me lo prendo proprio tutto sai!!??!!

Ciao SarahMaraptica.