giovedì 23 febbraio 2012

Ascoltarsi.. e poi Ascoltare, Ascoltandosi a vicenda !!



... e si sta lì, così.. ascoltandosi, sfiorandosi il proprio centro dell' Universo...
Ci sono di quelle volte che ti puoi proprio sentire respirare da dentro, puoi sentire la mano che scalda tutto sotto la superficie del proprio palmo.. come un ferro da stiro.. che però lo senti qualche centimetro sotto pelle, tra carne e ciccia, tra vene e nervi.. tra muscoli e budella...
La sensazione di benessere è assoluta, perchè quando ti tocchi, non hai pregiudizi per le tue imperfezioni o perfezioni che siano, ti senti sicuro/a sotto il tuo tatto, sei tu e te stesso, come due persone in una sola e unica consapevolezza dell' Io...

E a proposito di quelle due persone che sono Uno.. quella mano a volte sta coccolando il suo Nido, quel grembo materno.. dove tutto ha inizio (anche se l' inizio sarebbe un attimo più focoso, diciamo).. è da lì, da quel ventre che si può sentire una nuova vita, il suo crescere, il suo farsi persona.. quella mano di Donna che sa di essere Due mentre si vive Uno.. un solo crescere, "perchè quello che ti cresce dentro, fa crescere anche chi ne è il Nido"(*).

Anche un Uomo potrebbe essere quella mano volendo, sostituirsi a quella della Donna, sulla Pancia di Lei e provare quella meravigliosa sensazione di pelle, di seta, di velluto... a sciogliere quelle iniziali contrazioni addominali da primo contatto.. che diventano morbide Onde dove far navigare le proprie dita in quell' Oceano bollente che stà sempre lì.. appena sotto pelle...
Ma la cosa che più è affascinante è... che anche in questo caso, volendo, anche così, due persone diventano Uno, ascoltandosi senza parlarsi...

Penso che la Pancia.. l' Ombelico.. le Mani.. il Calore.. il Silenzio, siano fondamentali per quel ben citato ascolto del se stessi, che questo avvenga con stimoli personali e interiori o che sia un' altra persona alla quale ci siamo affidati .. oppure che sia una nuova vita ad aprire questa porta... penso che sia geniale il modo che abbiamo di vibrarci come fili d'erba al vento quando le Mani toccano la Pancia e l' Obelico si distende sotto quel Calore Silenzioso che ci squarcia dentro di Pace e Serenità e Consapevolezza.

(*): Ho parlato di come una Donna potrebbe sentire una vita crescergli dentro e del cambiamento che le crea pur non essendo (Io) una Donna, perchè, l' ho vissuto indirettamente (Sorella & Nipote)... le ho ascoltate entrambe, a suo tempo, e l' evoluzione dei corpi ha risaltato la crescita della Donna tanto quella della Persona che le ha vissuto dentro.. "e che oggi di Due Persone.. è Uno"!! (mi sono spiegato mi sembra, credo di sì)!!....

2 commenti:

Maraptica ha detto...

Sei stato più che chiaro...altro che caro fotografo! E' un'evolversi fisico/mentale quello della crescita e della nascita che al sol pensiero mi sento tremare. Ma dicono una donna, quando viene il momento, è sempre pronta. Roba di istinto... Quella pancia ospita un esserino o no? :)

paranhouse-hurt mao ha detto...

X Sarah: per ora non ospita nessuno.. credo e spero !!...
Quella pancia è meravigliosa.. e qui il detto: "la bellezza stà negli occhi di chi ti guarda".. bè, ci casca a pennello :-J !!

Certamente l' istinto materno viene fuori, e credo che sia dettato proprio dal sentirsi in due in un solo corpo. Sentire crescere e formarsi una vita dentro è un dono che appartiene solo a voi.. godetevelo :-) !!

un bacio SarahMaraptica....